In questo articolo andremo a capire qual è il modo più semplice e veloce per ottenere accesso alle API di WhatsApp Business, effettuando la procedura di richiesta attraverso Twilio.

Come forse saprete, per utilizzare le API di WhatsApp Business è necessario effettuare un processo di richiesta di approvazione da parte del team di WhatsApp. La richiesta puó essere effettuata direttamente a Facebook (proprietaria di WhatsApp) o attraverso uno dei suoi principali partner: Twilio.

Mentre richiedere l’approvazione per le API di WhatsApp passando da Facebook puó risultare un processo complesso sia in termini di tempistiche che in termini di implementazione, richiedere l’accesso attraverso Twilio risulta molto semplice e piuttosto veloce (in media servono circa 7 giorni).

Perchè richiedere accesso alle API di WhatsApp attraverso Twilio?

Twilio, uno dei principali partner di WhatsApp per la fornitura delle WhatsApp Business API, ha semplificato questa procedura non solo in termini di tempistiche ma anche a livello di implementazione.

Mentre passando da Facebook infatti è necessario coinvolgere uno sviluppatore per iniziare ad utilizzare le API di WhatsApp, una volta ottenuta l’approvazione attraverso Twilio sarà semplicemente necessario collegare il tuo account a servizi terzi che permettono di utilizzare un numero di WhatsApp sia per fornire assistenza al cliente (attraverso chatbot o meno), sia per l’invio di messaggi transazionali (notifiche, conferme d’ordine etc…).

In questo articolo andiamo quindi a capire come effettuare la richiesta di accesso alle WhatsApp Business API attraverso Twilio. 

Passare da Twilio per ottenere l’accesso alle API di WhatsApp: ecco come fare

1) Il primo step da seguire per iniziare la procedura è creare un account gratuito su Twilio da questo link. Creare un account non ha costi, anzi, permette a tutti i nuovi utenti di ottenere 15 dollari di credito bonus che potranno essere utilizzati per acquistare un nuovo numero di telefono e testare la piattaforma.
Creare un account gratuito su Twilio

2) Creato un account su Twilio, aprite la Dashboard principale e procedete con l’acquisto di un nuovo numero di telefono cliccando su “Get a trial number”. Twilio vi consiglierà un numero di telefono in base alla vostra posizione geografica.

Se non avete preferenze particolari per il tuo numero di telefono potete confermare il numero suggerito da Twilio cliccando su “Choose this number”. In alternativa potrete cercare un numero diverso cliccando sull’opzione “Search for a different number”.

N.B.: potrete selezionare un numero da qualsiasi paese; l’unico requisito è che il numero che selezionerete sia abilitato all’invio e ricezione di SMS.

Twilio fornisce infatti numeri che non sono abilitati a questa funzione e questi non possono poi essere utilizzati come numeri per l’utilizzo delle WhatsApp Business API.

3) Aprite il form di richiesta di accesso alle WhatsApp Business API: una volta acquistato il numero, è possibile procedere alla compilazione dei form necessario per ottenere l’approvazione all’utilizzo delle API di WhatsApp Business.

Puoi trovare il form a questo link o, dalla tua Dashboard su Twilio, cliccare su “Programmable SMS” e nella sottosezione “WhatsApp”, cliccare su “Senders”. Cliccando su “Sign up to receive updates”, si aprirà una nuova scheda con il form da compilare.

La dashboard Senders di Twilio

4) Compilate il form di richiesta di Twilio. Aperto il form, sarà necessario andare ad inserire tutte le informazioni richieste tra cui lo scopo di utilizzo per il quale si sta effettuando la richiesta (supporto al cliente o notifiche).

Le uniche informazioni sulle quali potreste avere difficoltà sono legate alla richiesta del SID di Twilio (che trovate nella dashboard del vostro account) e l’ID dell’account su Facebook Business Manager, che troverete nella sezione “Impostazioni di Business Manager”, “Informazioni su Business Manager”, come da questo screenshot:

Dove trovare l'ID di Facebook Business Manager

5) Una volta compilato e inviato il form, il team di Twilio ti contatterà entro 10 giorni lavorativi con l’esito della tua richiesta (tipicamente positivo).

6) Ricevuta l’approvazione, potrete procedere con il setup del vostro numero di WhatsApp: all’interno della Dashboard, cliccate su “Programmable SMS”>WhatsApp>Senders.

Da qui potrete finalmente selezionare un numero “Sender” per l’invio e la ricezione di messaggi. Per fare ció, cliccate sul bottone rosso “+” per inserire le informazioni che saranno visibili ai vostri clienti quando inizierete ad utilizzare il vostro nuovo account WhatsApp Businness (Nome dell’azienda, indirizzo, sito web, email e link al vostro logo png/jpeg di almeno 640x640).

Salvando invierete le vostre informazioni per l’approvazione finale da parte di WhatsApp.

7) Una volta ricevuta l’approvazione finale (questo processo puó richiedere diversi giorni lavorativi), potrete finalmente iniziare ad utilizzare le API di WhatsApp Business. Tutto ció che dovrai fare sarà collegare il tuo account Twilio a software che supportano l’integrazione con WhatsApp Business.

Quali strumenti posso utilizzare con le API di WhatsApp Business?

Una volta terminato questo processo, potrete finalmente procedere con l’implementazione delle API di WhatsApp Business. Attraverso quali tool è possibile iniziare a sfruttare questo strumento? Tutto dipende dallo scopo, ma esistono 3 casi d’uso principali (e alcune piattaforme che potete utilizzare a questo scopo):

1) Customer Support (Callbell)
2) Chatbot (BotmakerLandbot o Xenio)
3) Messaggi transazionali e notifiche (Twilio stesso) 

Una volta scelta la piattaforma migliore per lo scopo che volete raggiungere, potrete finalmente iniziare a chattare, supportare e notificare i vostri clienti sull’applicazione di messaggistica più diffusa al mondo!

Se questo articolo vi è stato utile non dimenticate di condividerlo e di farci sapere cosa ne pensate.

Grazie per averci letto e alla prossima!

Ottenere accesso alle API di WhatsApp Business attraverso Twilio
Linkedin - Come richiedere accesso alle WhatsApp Business API con Twilio

Sull’autore: Ciao! Sono Carlo e sono uno dei co-fondatori di Callbell, la piattaforma di supporto clienti e Live Chat che permette alle aziende di comunicare con i loro clienti attraverso le principali applicazioni di messaggistica diretta come WhatsApp, Facebook Messenger, Instagram Direct e Telegram.