In questo articolo troverai una serie di spunti per utilizzare Telegram in maniera collaborativa, per comunicare con i tuoi clienti durante il processo di vendita o in fase di supporto.

Dopo WhatsApp e Facebook Messenger, Telegram è tra le piattaforme di messaggistica istantanea più utilizzate del pianeta. Recentemente, questa app di messaggistica ha superato i 400 milioni di utenti in tutto il mondo, aumento che, probabilmente, è in parte dovuta alla crisi pandemica, che ha costretto gli utenti a ricercare nuovi canali per comunicare online.

Parte di questa crescita è giustificata che molti utenti hanno voluto differenziarsi dai colossi della messaggistica, WhatsApp e Messenger, per riuscire a trovare un modo alternativo di comunicare e ricevere informazioni.

Le differenze con le altre piattaforme di messaggistica sono svariate: su Telegram hai la possibilità di creare gruppi fino a 200’000 membri, in cui ognuno può mandare e ricevere messaggi di testo, audio o video. Un’altra caratteristica è quella della creazione di canali, pubblici o privati, nei quali chiunque sia amministratore può spedire messaggi ai membri, in modo unidirezionale.

È possibile anche annullare l’invio o modificare i messaggi dopo che sono stati inviati. A differenza di WhatsApp, non ci sono limiti di tempo per annullare l’invio di un messaggio su Telegram. Il destinatario del messaggio non riceverà alcuna notifica se si annulla l’invio di un messaggio.

Gli utenti possono inviare file video di dimensioni fino a 1,5 GB, ciò ha reso Telegram estremamente popolare per gli utenti che desiderano condividere film con i propri amici. Gli utenti possono persino riprodurre in streaming il video prima che sia terminato il download.

Infine, da giugno 2015 Telegram ha introdotto la possibilità di creare bot, ovvero programmi automatizzati che riescono a svolgere compiti di qualunque tipo. Un bot su Telegram funziona come una vera e propria pagina aziendale su questa piattaforma, per questo è fondamentale da subito capirne i meccanismi.

Molte aziende, infatti, stanno già utilizzando questa funzionalità allo scopo di, ad esempio, comunicare con i propri clienti, automatizzare le risposte per le loro richieste di supporto, fornire loro i cataloghi prodotti, offrire promozioni oppure aggiornarli sulle ultime novità.

Qui di seguito, scoprirai come Telegram possa essere uno strumento con regole totalmente differenti dalle altre piattaforme di messaggistica, con un potenziale enorme per il tuo business, che ha bisogno di una strategia chiara e ben delineata, per portare i tuoi potenziali clienti a compiere un’azione o un acquisto.

Gestire un Inbox condiviso su Telegram

Gestire un Inbox condiviso su Telegram

Includere Telegram tra i canali di comunicazione del tuo business ti permetterà di incrementare le chances di intrattenere i tuoi potenziali clienti, andando a ricercare il suo canale preferenziale, in un’ottica di supporto omnichannel.

Può essere molto vantaggioso decidere di integrare Telegram per le comunicazioni con i propri utenti, dato il vasto pubblico presente all’interno della famosa app di messaggistica. Telegram può dare alla tua azienda la possibilità di inviare e ricevere messaggi riguardanti le informazioni sui propri prodotti, finalizzare gli ordini oppure offrire un servizio di post-vendita.

Il limite principale di Telegram è il fatto di essere utilizzabile da un numero limitato di dispositivi nello stesso momento, il che lo rende quasi inutilizzabile per le aziende che possiedono un team di vendita o di supporto con numerosi agenti.

Data la costante espansione di questa piattaforma, ci si aspetta che un numero sempre maggiore di utenti inizino ad utilizzarla per connettersi con i propri amici/parenti, ma soprattutto con le aziende.

Diventerà sempre più rilevante saper come creare il proprio bot (che come spiegato prima, è l’equivalente di una pagina aziendale), per riuscire a comunicare con il proprio pubblico di riferimento attraverso Telegram. Il Bot di Telegram si presenta come una vetrina, nella quale puoi esporre i tuoi prodotti e comunicare ciò che la tua azienda fa, interagendo in modo diretto con gli utenti.

Al fine di elaborare una strategia di comunicazione efficace su Telegram, tuttavia, ci si dovrà appoggiare ad una piattaforma esterna, che consenta di arginare i limiti che ha la app nativa presenta ad oggi (principalmente legati al fatto che l’app è pensata per un utilizzo personale e non aziendale).

Come utilizzare Telegram per il team vendita della tua azienda

Come utilizzare Telegram per il team vendita della tua azienda

Se hai deciso di incrementare le vendite attraverso Telegram, allora è il momento di integrare questo canale per le comunicazioni con i tuoi potenziali clienti. Per farlo dovrai semplicemente seguire questi piccoli step:

1) Creare un Bot: questo sarà il tuo profilo aziendale, che gli utenti potranno contattare quando vorranno interagire con il tuo business. Potrai personalizzare il tuo Bot a piacimento, impostando una immagine profilo, descrizione e risposte automatiche. Il Bot sarà la tua principale fonte di visibilità all’interno di Telegram, dovrai perciò fare particolare attenzione a come configurarlo. Segui questa guida per creare un Bot su Telegram in pochi minuti.

2) Promuovere il tuo Bot: a questo punto, non dovrai far altro che rendere noto ai tuoi utenti che sarai reperibile anche su questo nuovo canale. Potrai farlo attraverso dei banner pubblicitari, un widget che rimanda al tuo Bot oppure semplicemente inoltrando il link del tuo Bot agli utenti (il link sarà del tipo: t.me/nomedelbot).

3) Gestione delle conversazioni: ora, dovrai essere in grado di gestire le conversazioni con i tuoi utenti. A questo proposito ti consigliamo di avvalervi di uno strumento aziendale esterno, che consenta una gestione più accurata ed efficace delle chat con i tuoi utenti. Come già accennato precedentemente i limiti di utilizzo dell’interfaccia di default sono molteplici, sarà quindi necessario dover esternalizzare la gestione del canale.

Una volta creato il Bot, ti basterà integrarlo a Callbell per poter iniziare a gestire le chat dei tuoi clienti direttamente da lì, ed iniziare a comunicare con loro tramite una piattaforma intuitiva e ricca di funzionalità.

Come utilizzare Telegram per l’assistenza al cliente della tua azienda

Come utilizzare Telegram per l’assistenza al cliente della tua azienda

Un modo altrettanto importante per utilizzare Telegram è il customer service, nel caso in cui si voglia offrire supporto al cliente in modo diretto e rapido. Come tutte le app di messaggistica, Telegram consente comunicazioni immediate e tempi di risposta notevolmente ridotti, rispetto ai classici metodi, come e-mail o telefono.

Ogni utente, al giorno d’oggi, si aspetta di poter comunicare in modo istantaneo con le aziende, per questo la tua azienda dovrà saper adottare un approccio più conversazionale nella propria strategia di marketing.

Inoltre, Telegram è orientato a mantenere una politica sulla privacy molto rigida. La piattaforma è estremamente sicura, tanto che non c’è mai stata alcuna violazione o fuga di dati, il che la rende molto attrattiva per coloro che vogliono mantenere un profilo basso.

Sebbene ci si debba iscrivere con il proprio numero di telefono, questo non verrà mai pubblicato nel profilo, garantendo la massima sicurezza nelle comunicazioni, basterà semplicemente condividere il proprio username per iniziare ad interagire con un altro utente.

Sono numerosi gli utenti che utilizzano la piattaforma esclusivamente per documentarsi e tenersi aggiornati sui propri interessi, come gaming, tecnologia, novità sugli ultimi prodotti, o promozioni, diventando sempre più un punto di riferimento per questo tipo di utenti.

Telegram offre un bacino di utenza quasi a sé stante, rispetto ai competitors, considerate le funzionalità differenzianti che la piattaforma offre. Offrire un canale aggiuntivo come Telegram per il supporto clienti può dare quella spinta comunicativa in più alla tua azienda, in modo da raggiungere un maggior numero di utenti possibile, ovunque essi siano.

Integrare Telegram in Callbell

Integrare Telegram in Callbell

A questo punto, se hai intenzione di utilizzare Telegram per il tuo business, non dovrai far altro che integrarlo a Callbell, che ti permetterà di sfruttare al massimo questo canale di messaggistica.

Callbell è una piattaforma che integra le principali app di messaggistica in un’unica interfaccia, per la gestione delle conversazioni all’interno del proprio team di vendita o supporto.

La nostra piattaforma ti consentirà di ottenere tutti i vantaggi del marketing conversazionale, in modo da convogliare tutte le chat dei principali canali di messaggistica istantanea ed essere sempre a contatto con i tuoi utenti, anche tramite app mobile.

Nota: per configurare il tuo bot di Telegram dovrai disporre prima di tutto di un account Telegram personale.

Per integrare Telegram a Callbell dovrai seguire i seguenti step:

1) Apri una nuova conversazione con BotFather: puoi farlo usando il link https://t.me/botfather;

2) Crea un nuovo Bot: digitando “/newbot” direttamente nella conversazione con il BotFather;

3) Imposta il nome del Bot: BotFather ti chiederà un nome, questo sarà il nome che i tuoi utenti visualizzeranno su Telegram;

4) Imposta il nome utente del Bot: BotFather ti chiederà anche un nome utente, che dovrà terminare con “bot”;

5) Ottieni la chiave API: a questo punto BotFather ti invierà un messaggio di conferma della creazione del nuovo Bot, con allegata la chiave API;

6) Copia il nome utente ed API su Callbell: nella pagina “Integrazioni” su Callbell, incolla il nome utente e la chiave API nella sezione riferita a Telegram;

7) Clicca su “Connetti con Telegram”.

A questo punto potrai iniziare a ricevere ed inviare messaggi su Telegram direttamente dalla nostra piattaforma, e sfruttare tutti i vantaggi e funzionalità che offre.

Qui di seguito riportiamo alcune delle principali funzionalità di Callbell:

1) Integrazione con le principali app di messaggistica: all’interno di Callbell è possibile collegare Telegram, Facebook e WhatsApp per gestire le conversazioni in team ed avere il controllo totale sui tuoi canali di comunicazione;

2) Assegnazione automatica conversazioni: invitando i tuoi agenti di vendita o supporto su Callbell, sarà possibile distribuire in maniera totalmente automatizzata le conversazioni tra di loro;

3) Creazione tag e risposte rapide: è possibile creare ed applicare dei tag agli utenti in modo da poterli identificare con maggior semplicità. Inoltre, si possono impostare delle risposte rapide che consentiranno di velocizzare la comunicazione con l’utente;

4) Widget di chat: a disposizione gratuitamente il widget di chat che puoi installare sul tuo sito. Così tuoi visitatori potranno scegliere in modo rapido i loro canali preferiti per contattarti. Il nostro widget raccoglie tutti i dati che permettono di monitorare i visitatori del tuo sito web così puoi ricevere utili insights sui canali che i tuoi utenti preferiscono utilizzare per comunicare con te;

5) Analytics: all’interno di ogni account è disponibile un modulo di Analytics che ti permette monitorare la performance dei tuoi agenti, visualizzare le principali metriche legate alla gestione dei messaggi ed esportare le informazioni sui tuoi contatti;

6) Invia storico chat: è possibile inviare lo storico di una chat a uno o più indirizzi e-mail, in modo da ottenere una copia di tutti i messaggi scambiati con un cliente specifico o se vuoi inviare al cliente una copia dello storico messaggi della conversazione.

Se non hai ancora un account con Callbell, ti basterà cliccare su questo link per iniziare subito ad integrare i tuoi canali di messaggistica preferiti, ed ottenere tutti i benefici della nostra piattaforma.

Vi ringraziamo della lettura e vi auguriamo buone vendite!

Telegram per team: come iniziare
964aef37cbd523c1a8d2250157bf3829?s=100&d=mm&r=g - Telegram per Team: ecco come funziona

Sull’autore: Ciao! Sono Alan e sono il responsabile marketing a Callbell, la prima piattaforma di comunicazione pensata per aiutare team di vendita e di supporto a collaborare e comunicare con i clienti attraverso applicazioni di messaggistica diretta come WhatsApp, Messenger, Telegram e (presto) Instagram Direct