In questo articolo andremo a capire come utilizzare WhatsApp come strumento per la lead generation e sfruttare l’app di messaggistica per aumentare le vendite

Sempre più aziende, sia online che offline, utilizzano WhatsApp come principale canale di comunicazione con il cliente. Allo stesso tempo, sempre più consumatori apprezzano la possibilità di poter raggiungere l’azienda dalla quale acquistano o vorrebbero acquistare attraverso l’app di messaggistica della cornetta verde.

I vantaggi nell’utilizzare questo canale di comunicazione non solo per chattare con gli amici e la famiglia ma anche con le aziende dalle quali si acquistano prodotti e servizi sono evidenti per entrambe le parti.

Nonostante WhatsApp venga sempre più spesso integrato nei canali di supporto aziendali, sono poche le aziende a sfruttare a pieno il potenziale dell’applicazione per quanto riguarda la lead generation. In questo articolo andremo ad analizzare quali sono le strategie che si possono adottare per utilizzare WhatsApp per generare nuovi contatti e nuove opportunità di vendita.

Utilizzare WhatsApp per la lead generation

WhatsApp Marketing? Si, ma attenzione alle regole

In questo articolo andremo quindi ad approfondire alcune strategie utili per sfruttare WhatsApp per generare nuove lead, aumentare il numero di conversazioni con nuovi potenziali clienti e, in fine, fidelizzare i clienti esistenti.

Dobbiamo però partire con una premessa: esistono delle regole che limitano l’utilizzo di WhatsApp per scopi promozionali ed in fase di prospezione. Non e’ infatti consentito raggiungere in maniera proattiva dei nuovi contatti su WhatsApp senza che non siano stati loro i primi ad iniziare una conversazione con l’azienda attraverso la app.

Le regole che delineano l’utilizzo di WhatsApp da parte delle aziende sono infatti molto simili a quelle di Facebook Messenger: una volta iniziata una nuova chat, l’azienda può’ ricontattare il cliente liberamente durante le prime 24 ore dall’inizio della conversazione. Dopo le prime 24 ore, e’ invece possibile inviare un solo messaggio che abbia natura promozionale al cliente. Resta invece libero l’invio di messaggi senza scopi di marketing.

Per esempio:

1) John atterra sul sito di scarpe preferito e,  attraverso un widget di click-to-chat di WhatsApp, inizia una a chattare con l’azienda su WhatsApp

2) Il team d supporto di Scarpe.com risponde alle risposte di John e dopo qualche minuto la conversazione di chiude

3) Passate 24 ore, il team di supporto potrà continuerà a poter comunicare liberamente con John fornendo informazioni aggiuntive rispetto ad, esempio, sullo stato del suo ordine, nel caso in cui John abbia finalizzato l’acquisto. Oltre a questo, l’azienda sarà autorizzata all’invio di 1 messaggio di tipologia promozionale (uno sconto, per esempio), nel caso in cui John non abbia ancora finalizzato il suo ordine.

Questo esempio ci fornisce le linee guide che dovremo seguire per implementare delle strategie di lead generation su WhatsApp, senza però violarne le regole.

Regole per fare marketing su WhatsApp

Quali sono le strategie per utilizzare WhatsApp per la lead generation?

Viste le premesse, non resta che concentrarsi su un unico obiettivo: massimizzare il numero di conversazioni iniziate da nuovi potenziali clienti. Per fare ciò che questo accada, possiamo però utilizzare diversi mezzi al fine di facilitare ed incentivare l’utente a iniziare a chattare con la nostra azienda.

Se per un negozio fisico l’unica alternativa disponibile e’ quella di esporre in vetrina o in negozio il proprio numero di WhatsApp, le possibilità per un’attività’ online sono sicuramente più numerose e possono essere identificate in 3 tipologie:

1) Chat iniziate dal sito web
2) Chat iniziate tramite social network
3) Chat iniziate tramite Ads a pagamento

Andiamo ad approfondire le caratteristiche ed il potenziali di queste 3 categorie.

1) Come generare nuove chat su WhatsApp dal sito web

Il modo più semplice per generare nuove conversazioni e’ sicuramente fare in modo che gli utenti che navigano sul sito web della vostra azienda possano facilmente iniziare a chattare in un click.

WhatsApp mette a disposizione sul suo sito dei link che, attraverso API, permettono di integrare un cosiddetto click-to-chat in qualsiasi parte del sito web. In alternativa, è’ possibile utilizzare un widget di chat come Callbell che in pochi minuti permette di installare in pochi minuti una bottone di chat per WhatsApp su ogni pagina del sito web.

Questa strategia e’ perfetta per fornire supporto a tutti quei clienti che, una volta atterrati sul sito web, possano potenzialmente richiedere assistenza. Una volta iniziata la chat su WhatsApp, avrete immediatamente a disposizione il numero di telefono del cliente e potrete scegliere se rispondere sull’applicazione o, perché’ no, raggiungerlo attraverso una telefonata.

Se vuoi integrare un widget di chat per WhatsApp sul tuo sito web, puoi farlo gratuitamente da qui.

Come generare leads con un click to chat

2) Come generare nuove chat su WhatsApp utilizzando i social network

I social network possono rappresentare un’ottima opportunità per generare nuove conversazioni con i proprio clienti.

Quando si pubblica un contenuto su Facebook o su Instagram non dimenticare di integrare un link di click-to-chat. Insieme alle informazioni sul vostro prodotto o servizio, il cliente avra la possibilita’ di iniziare una chat con il vostro servizio di supporto al cliente per richiedere maggiori informazioni e finalizzare l’acquisto.

Se volete scoprire come generare il vostro link di click-to-chat, potete dare uno sguardo a quest’articolo (vi sara utile anche per il successivo punto).

3) Come generare nuove chat attraverso Ads a pagamento

Questa terza strategia consiste nel creare delle ad a pagamento che abbiamo come CTA (call-to-action) l’inizio di una chat. Questa strategia si rivela particolarmente efficace nel caso in cui la vostra azienda venda un prodotto o un servizio che non possa essere acquistato in autonomia sul vostro sito web.

Rimandare il vostro potenziale cliente dalla vostra pubblicità direttamente verso la vostra pagina di WhatsApp può permettervi di accorciare nettamente il funnel di vendita e di parlare con il cliente al fine di comprenderne le esigenze e richieste. Anche in questo caso, dovrete collegare alla vostra CTA il link di click-to-chat di WhatsApp. Consigliamo di utilizzare un messaggio precompilato all’interno del link al fine di poter facilmente monitorare il numero di conversioni che una specifica pubblicità ha generato.

Infatti, rimandare l’utente direttamente a WhatsApp non permette di tracciare in maniera strutturata le performance di una campagna: dovrete contare manualmente il numero di conversazioni iniziate dai tuoi clienti.

Qui un esempio di link con testo: 

https://api.whatsapp.com/send?phone=00393484042922&text=ConversionTrackingSampleLink

Generare leads su WhatsApp tramite Ads a pagamento

WhatsApp e lead generation? Puoi iniziare da oggi!

In questo articolo abbiamo analizzato quali sono le 3 principali strategie per generare nuove lead attraverso l’utilizzo di WhatsApp: nonostante le limitazioni che abbiamo illustrato, anche la tua azienda può facilmente implementare una strategia intorno all’utilizzo dell’applicazione come vero e proprio strumento di lead generation.

WhatsApp, insieme alle altre applicazioni di messaggistica diretta, e’ diventato un “luogo” dove bisogna essere, come azienda, presenti, visibili e facilmente raggiungibili.

Se ti e’ piaciuto questo articolo, facci sapere cosa ne pensi e non dimenticare di condividerlo sui tuoi social network!

Per oggi e’ tutto! Grazie per averci letto 🙂

Generare lead con WhatsApp

Domande frequenti

In che modo WhatsApp può essere utilizzato per la lead generation?

Poichè non è possibile utilizzare WhatsApp per attività di marketing diretto, il modo più semplice per generare lead su WhatsApp è incentivare i nostri potenziali clienti ad iniziare a chattare attraverso la app.

Quali sono le regole del WhatsApp Marketing?

Le regole che delineano l’utilizzo di WhatsApp da parte delle aziende sono infatti molto simili a quelle che si applicano a Facebook Messenger: una volta iniziata una nuova chat, l’azienda può’ ricontattare il cliente liberamente durante le prime 24 ore dall’inizio della conversazione. Dopo le prime 24 ore, e’ invece possibile inviare un solo messaggio che abbia natura promozionale al cliente. Resta invece libero l’invio di messaggi senza scopi di marketing.

Come si crea un link di click-to-chat per WhatsApp?

Per creare un link di click-to-chat è possibile utilizzare il seguente link, inserendo il numero di telefono di WhatsApp dopo il ‘=’ : https://api.whatsapp.com/send?phone=. Puoi scoprire di più su come integrare WhatsApp sul tuo sito web per generare lead da questo articolo.

Linkedin - Come generare lead con WhatsApp

Sull’autore: Ciao! Sono Carlo e sono uno dei co-fondatori di Callbell, la piattaforma di supporto clienti e Live Chat che permette alle aziende di comunicare con i loro clienti attraverso le principali applicazioni di messaggistica diretta come WhatsApp, Facebook Messenger, Instagram Direct e Telegram.